A seguito della prima e positiva esperienza, abbiamo condiviso senza esitazioni la continuazione del progetto insieme ai nuovi partner. Ci è sembrato un dovere nei confronti di chi ha vissuto quei momenti, profondamente lacerati dall’occupazione, dallo stato di caos, dalla profuganza, ed al contempo un percorso di ricomposizione dei frammenti di umanità. L’idea di affrontare i temi forti di quell’orribile 1917 presenta molteplici spunti generativi nella direzione di far rivivere alle comunità il patrimonio radicato della microstoria. Le testimonianze indirette e le ferite della memoria possono, come abbiamo potuto constatare, delineare via via messaggi di pace attraverso l’esperienza partecipativa proposta dalla direzione artistica.

 

Adriana Danielis

assessore alla Cultura – Comune di Palmanova (Comune capofila)